I Migliori Mouse da Gaming – Top di gamma

Ecco per te i migliori mouse da gaming in assoluto.

Questo articolo è per te se ami usare accessori top di gamma, come la tua configurazione!

Un mouse da gaming come si deve non può mancare alla tua postazione da gioco.

E sicuramente non puoi scegliere a caso!

Oggi scoprirai come scegliere il miglior mouse da gaming, anche professionale.

Sei pronto? Iniziamo!

Migliori mouse gaming: la classifica definitiva

mouse gaming top di gamma

quelli che devi qui sotto sono i migliori mouse in commercio, in base al tuo budget scegli da qui!

Clicca sul nome del mouse per leggere la recensione, oppure vedi la migliore offerta cliccando a destra!

Migliori mouse gamingPrezzo
Corsair Sabre CH-9303011vedi offerta
 Logitech G602vedi offerta
 Corsair Gaming M65 PROvedi offerta
 Razer DeathAdder Elitevedi offerta
 Razer Mamba Tournament Editionvedi offerta
 Logitech G900 Chaos Spectrumvedi offerta

Forse hai già visto la classifica dei mouse gaming economici e non sei rimasto soddisfatto:

Vuoi di più.

Io stesso ho iniziato con un semplice Kit Octane, ma sono voluto passare ad un livello superiore.

Un buon mouse può fare davvero la differenza.

Nel mio caso è stato amore a prima vista con un Logitech MX master che ha rivoluzionato il mio modo di lavorare.

Non lo vedrai in questa classifica perchè è più un mouse per lavorare che per gaming.

Il concetto che voglio passarti con tutto questo sito è uno:

Che tu debba scegliere una configurazione PC, un mouse, una tastiera, dovrai prima di tutto chiederti quali sono le tue necessità. Tutto il resto viene dopo.

Non preoccuparti, tra poco ti mostrerò molte alternative che risponderanno sicuramente alle tue esigenze!

Vediamo prima qualche caratteristica da sapere prima di scegliere il miglior mouse gaming possibile!

Tranquillo, se sei già esperto e le conosci tutte, puoi saltare questa parte con il bottone che vedrai tra poco.

Sei pronto? Iniziamo!


Come scegliere un mouse da gaming top di gamma

Si, anche i mouse hanno delle caratteristiche ben precise, ovvero:

  1. DPI
  2. Struttura
  3. Modello
  4. Peso
  5. Polling Rate

Se le conosci già tutte, puoi saltare questa parte dell’articolo cliccando il bottone qui sotto.

1 – DPI: scegli la giusta velocità

Quanto più alto è questo valore tanto più veloce sarà il movimento del cursore muovendo il mouse. Questo, però, dipende anche dalla risoluzione del proprio schermo: un mouse impostato, ad esempio, a 1000 DPI su uno schermo HD sposterà il puntatore più velocemente rispetto ad uno schermo 4K.

Inoltre, un mouse impostato a 9000 DPI non è più veloce di uno impostato a 400. Tutto sta nell’abitudine del giocatore: c’è chi preferisce muovere la visuale compiendo movimenti più ampi e chi è abituato a muoverla muovendo solo il polso.

2 – Struttura: scegli quella più adatta alla tua impugnatura

Esistono diversi tipi di impugnatura del mouse, che puoi vedere da qui. La seconda è quella più comunemente utilizzata, dove la mano è completamente distesa sul mouse.

La prima, invece, è simile alla prima, ma è “ad artiglio”, dunque le dita sono sollevate.

La terza è quella meno comune ed è anche la più stancante, perché il polso non poggia sul mouse.

A seconda della tua impugnatura, un mouse può avere una struttura più o meno adeguata.

3 – Modello: ottico o laser?

Un mouse può avere una tecnlogia a laser o ottica. Sono tecnologie usate per tracciare il movimento del mouse.

Un mouse ottico si avvale di un LED che riflette la superficie su cui è poggiato, mentre un mouse laser utilizza un raggio laser per tracciarne il movimento.

Sostanzialmente, le differenze principali sono che un mouse laser può essere utilizzato su molte più superifici, inoltre può avere una maggiore precisione nel movimento.

Sono veramente pochi i mouse che sfruttano un sensore laser, questo perché quello ottico ha ancora molto da offrire, e per di più viene considerato migliore per rapporto qualità/prezzo.

4 – Peso: meglio pesante o leggero?

Non si può dire quale sia meglio, perché dipende tutto dal giocatore.

Infatti, alcuni mouse ti forniscono nella confezione degli appositi pesetti da poter inserire nel mouse, in modo tale da poterti regolare.

Generalmente parlando, si preferiscono mouse tra i 100 e i 150g.

5 – Polling rate: comunica più velocemente

Generalmente espresso in frequenza (Hz) o in millisecondi, questo parametro indica la velocità con la quale il mouse comunica con il PC, ed è specificato solo nei mouse wireless, in quanto quelli USB di buona qualità comunicano (quasi) istantaneamente col PC.


I migliori mouse da gaming

Veniamo adesso alla parte più interessante dell’articolo!

1) Corsair Sabre CH-9303011: il miglior mouse gaming per chi inizia sul serio

Le sue caratteristiche in breve:

  • Solo 100g
  • leggero e preciso
  • ottima qualità
  • Tasti programmabili con software
  • Luci a LED

Se ti stai avvicinando per la prima volta ai mouse di qualità, tieni conto di questo mouse leggero, preciso e bello di Corsair.

Esteticamente è molto bello, non trovi?

Pesa solo 100g, per cui risulterà leggero e fluido, ma se sei abituato a mouse particolarmente pesanti, lascia perdere.

I DPI raggiungono valore 10.000, quindi niente male per il prezzo.

Un altro buon motivo per acquistarlo, è la presenza di tasti programmabili, ovvero particolari tasti ai quali potrai assegnare qualunque azione, persino l’apertura di un software!

Data la sua struttura, è adatto ad un’ impugnatura claw grip o palm grip (quella classica).

Corsair pensa anche all’estetica, introducendo due LED RGB, uno nella parte frontale e uno sul logo, personalizzabili tramite un apposito software.

In parole povere, è un mouse adatto a chi si avvicina adesso al mondo dei mouse top di gamma, perché non ha né troppo né troppo poco.

Chi è abituato a mouse economici deve assolutamente comprare questo, è perfetto!


2) Logitech G602: mouse gaming wireless top di gamma

  • Wireless
  • 11 Tasti programmabili
  • Selezione DPI istantanea
  • Raggio di azione: 3 metri

Se non sopporti i cavi di troppo sulla tua scrivania, ti offro questa soluzione sviluppata da Logitech.

Cominciamo innanzitutto dalla frequenza di aggioramento, che è di 2ms, per cui non noterai particolari ritardi (anche se ciò dipende dalle condizioni ambientali)

A differenza dei mouse precedenti, questo offre ben 11 tasti programmabili, il che lo rende adatto a tutti quei giochi che richiedono la pressione di più tasti simultaneamente.

C’è anche un tasto per cambiare i DPI (che raggiungono il valore 2500, niente di che) durante la sessione di gioco.

Se la tua paura è che il mouse si scarichi durante una partita nella quale stai dominando gli avversari, ti informo che Logitech ha introdotto un LED che indica la carica della batteria, la quale dura 250 ore, per cui non temere e gioca sereno!

Per quanto riguarda il fattore estetico, non ci sono particolari LED, ma sono sicuro che riuscirai ad apprezzare quel nero antracite sulla tua scrivania!

Ti sconsiglio questo mouse se giochi compiendo piccoli movimenti di polso per muovere la visuale: con 2500DPI dovrai compiere dei movimenti più ampi.


3)Corsair Gaming CH-9300011-EU M65: comodità al massimo

  • Sensore a 12000 DPI
  • Telaio in Alluminio
  • 8 pulsanti programmabili
  • Illuminazione RGB

Questa è la versione migliorata del mouse gaming Corsair di cui abbiamo parlato prima.

Anche questo è adatto ad una presa palm grip o claw grip e anche se hai una mano grande riuscirai comunque a stare comodo.

Rispetto al modello Corsair precedente, ha una struttura realizzata con materiali migliori, 2000 DPI in più.

è adatto soprattutto ai giocatori di FPS grazie alla presenza di un tasto speciale in grado di cambiare al volo i DPI del mouse.

Tutto questo diventa molto più comodo grazie al software apposito.

E’ una cosa utile in alcune situazioni di gioco, specie se usi una classe cecchino.

Anche qui è presente un LED RGB per renderlo più bello esteticamente.

Compra questo mouse se non accetti compromessi e vuoi il meglio del meglio!


4) Razer DeathAdder Elite

  • 16000 DPI
  • 7 pulsanti programmabili
  • Connettore USB placcato in oro
  • Cavo il fibra 2,1 m
  • Solo 105g

Non potevo non introdurre un prodotto Razer, così ho pensato a questo mouse, che grazie alla sua struttura è adatto a qualunque tipo di impugnatura

Grazie all’elevato valore di ben 16.000 DPI potrai muovere il puntatore molto velocemente anche muovendo solo il polso (se sei abituato, ovviamente).

Presenta due tasti laterali facilmente cliccabili, utili per qualsiasi tipo di gioco.

Grazie al software “Razer Synapse” puoi programmare ogni singolo tasto di questo mouse, inoltre puoi gestire il LED RGB impostandolo come più ti piace.

Tra tutti i mouse precedentemente citati, probabilmente questo è quello più comodo, più preciso e più piacevole al tatto (anche se la comodità è abbastanza soggettiva)


5) Razer Mamba Tournament Edition: mouse gaming competitivo

  • 16000 DPI
  • 9 Tasti programmabili
  • Illuminazione Chroma
  • Estremo comfort
  • Prestazioni da competizione

Continuiamo ancora con Razer, e nello specifico con questo mouse di qualità.

La cosa che tutti apprezzano di questo mouse e la qualità dei materiali e di costruzione: ottimi materiali e ben assemblati, così da non sentire la plastica che scricchiola.

Anche i vari tasti (completamente programmabili) sono ben costruiti, così da durare a lungo nel tempo

Anche le specifiche tecniche sono molto apprezzate, grazie ai 16.000 DPI, anche se difficilmente li utilizzerai tutti.

La struttura di qualità lo rende adatto ad una presa palm grip o claw grip.

Anche l’estetica fornisce un motivo in più per acquistare questo mouse, grazie alle due strisce di LED RGB presenti lungo i lati del mouse, completamente personalizzabili tramite Razer Synapse.

Ti ricordo che ti trovi di fronte un vero e proprio mouse da competizione, un bell’aiuto in praticamente qualunque gioco!

Sicuramente rimarrai felicissimo di un acquisto così!


6) Logitech g900

  • Il miglior mouse della categoria
  • Presa ergonomica
  • 12000 DPI
  • Wireless
  • Assente ogni tipo di LAG

Concludiamo, come sempre, con un prodotto bomba di ottima qualità: il Logitech g900

La particolarità di questo mouse è quella di essere sia wireless sia cablato.

La batteria dura 32 ore a LED spenti, 24 con LED accesi.

Una volta scarico potrai collegare il cavo USB fornito nella confezione e utilizzare il mouse, e contemporaneamente caricare la batteria!

E non è tutto: la frequenza di aggiornamento è di un solo millisecondo, quindi non noterai differenze di comunicazione tra l’uso wireless e l’uso cablato!

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, il mouse raggiunge un valore di 12.000 DPI.

Non possono mancare i tasti meccanici programmabili, che sono 11, tutti di ottimissima qualità!

E ovviamente, non può mancare il tasto per cambiare istantaneamente il valore dei DPI.

Nella confezione sono presenti 2 ulteriori tasti magnetici, che puoi collegare qualora lo ritenessi necessario.

La sua struttura lo rende adatto ad una presa claw grip o palm grip, e per di più, è adatto anche ai mancini. Il peso di soli 109g rende il movimento più fluido e meno stancante.

Non manca un LED RGB, completamente personalizzabile tramite Logitech Gaming Software.


Conclusioni: che mouse gaming devo acquistare?

Può essere normale non sapere cosa scegliere dopo aver conosciuto i vari mouse, ma farai la tua scelta sicuramente.

Scegliere un mouse non è molto difficile, ci sono poche cose di cui dover tenere conto.

Se è la prima volta che ti avvicini ad un mouse da gaming, ti consiglio uno di tener conto dei primi tre, specie quelli prodotti da Corsair.

Ti sconsiglio il Logitech G602 se sei abituato a compiere piccoli movimenti per girare la visuale mentre giochi.

Se poi puoi permetterti qualcosa di più costoso, puoi compiere la scelta affidandoti semplicemente al tuo budget, e quindi, puntare anche su un prodotto Razer.

Buon acquisto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *