Postazione gaming | Come realizzarne una: la guida definitiva.

Se hai assemblato il tuo PC gaming, devi assolutamente completare la tua postazione da gaming!

Ti ho già dato molti consigli sui vari componenti, ma oggi parleremo di cose che vanno oltre l’hardware.

Oggi ti parlerò di come creare la miglior postazione gaming possibile, mostrandoti cosa devi assolutamente avere.

Ti mostrerò infine alcuni esempi di postazioni gaming.

Sei pronto? Iniziamo.

Postazione da gaming: tutto quello che devi sapere

Postazione da gaming

Prima domanda che dovresti porti: perché dovrei avere una postazione gaming?

I motivi sono principalmente 3:

  • Salute
  • Comodità
  • Estetica

Stare davanti al pc per diverse può essere dannoso se non hai una postazione adeguata…

…Ovviamente meglio ancora se hai una postazione gaming!

Ammettiamolo, che sia per lavoro o divertimento, il computer non fa proprio benissimo alla salute.

Spesso sottovalutiamo gli accessori, ma alcuni come una buona Poltrona gaming sono davvero importanti.

Vogliamo poi parlare della piacevole sensazione di giocare in totale comodità?

Per costruire una postazione gaming non ci vuole molto. Il grosso del lavoro è ricercare componenti validi.

Una postazione che si rispetti deve avere questo:

  • una scrivania
  • una sedia
  • un monitor
  • una tastiera
  • un mouse
  • i rispettivi tappetini
  • delle casse che spacchino
  • Decorazioni adeguate

Evito di dirti banalità, come che per avere una buona postazione da gaming devi avere un PC gaming all’altezza, lo do per scontato!

Scrivania

Partiamo dal primo elemento: la scrivania.

Una buona scrivania da gaming dev’essere sufficientemente spaziosa per muovere il mouse in libertà. In più, ti consiglio di guardarne anche l’estetica.

Non dimenticarti, la tua postazione da gaming deve spaccare ;).

Quindi, abbina il colore della scrivania a quelli dei componenti hardware circostanti. In commercio, potrai trovarne di svariate.

Sicuramente potrai trovare delle buone soluzioni dal buon vecchio Ikea. Ma anche Amazon ne ha di ottime. A te la scelta.

Tieni anche a mente di come sistemerai i cavi. Ne parleremo dopo, ma guarda se queste scrivanie hanno spazi per passare i cavi, magari un doppiofondo, altrimenti dovrai fare un po’ di fai da te!

Sedia

Successivamente, la sedia.

È uno degli elementi più importanti dell’intera postazione, perché ne va della tua schiena. La parola d’ordine è ergonomia.

Se non sai cosa significa, Wikipedia può aiutarti.

L’ergonomia si occupa dell’interazione tra gli elementi di un sistema (umani e d’altro tipo) e la funzione per cui vengono progettati allo scopo di migliorare la soddisfazione dell’utente

Ricordati di tenere in mente la possibilità di regolare lo schienale, i braccioli e l’altezza della sedia.

Anche il materiale del componente stesso è rilevante.

Basta con le classiche sedie da ufficio che, dopo un’intensa sessione di gaming, ti irrigidiscono tutti i muscoli della schiena, devastandoti.

Punta piuttosto su sedie in poliuretano e/o dotate di comodi cuscinetti. Ho realizzato una guida per darti qualche consiglio, dove ti ho mostrato tutte le migliori sedie gaming.

Monitor

Postazione da gaming

Dal punto di vista Hardware il pezzo più importante, dopo il PC stesso, è il Monitor.

Qui il tuo Budget la fa da padrone, spendi sempre in base a quanto hai speso per il tuo PC.

Potremmo riassumere con questa tabella la scelta del tuo monitor

Configurazione PC gamingMiglior Monitor gaming
Pc tra 300 e 600 euroMonitor Full HD (da €80 a €200)
Pc tra 700 e 1000 euroMonitor 21:9 Full HD (Fino a €400)
Monitor 2k (fino a 300 euro)
Monitor 144Hz Full HD
 Pc oltre i 1000 euroMonitor 21:9 2K (Fino a €1000)
Monitor 4k (fino a 600 euro)
Monitor 144Hz 2k (fino a 700 euro)

Le domande per scegliere un monitor sono tante.

Che risoluzione scegliere? Che grandezza preferire? Il monitor per un gamer è fondamentale, ancor di più che per qualsiasi altro utente.

Ecco i punti che devi considerare

  • Risoluzione
  • Grandezza
  • Aspect-Ratio
  • Pannello
  • Hz
  • G-sync e FreeSync

Avere una buona risoluzione ci permette di interagire meglio con il gioco che stiamo affrontando, così come delle immagini pulite e fluide miglioreranno la nostra esperienza di gioco. I monitor gaming-oriented sono disponibili in diversi formati, con numerose configurazioni.

Evita di comprare monitor 16:9 più piccoli di 21” e monitor 21:9 più piccoli di 24” perché vedresti delle immagini molto piccole, anche a risoluzioni ordinarie.

Te lo dico perché è inutile che ti orienti su un monitor 4K se poi la tua GPU è una schiappa. Otterresti solamente delle immagini frammentate e un video poco fluido. Ultimo elemento da considerare nell’acquisto di un monitor gaming-oriented è il refresh rate.

Questa parolaccia indica il numero massimo di frame per secondo (o FPS) mostrati sul pannello. Nel mondo del videogioco, si considera accettabile un monitor da 60 Hz. Il 144Hz fino a poco tempo fa era lo standard più alto, ma ora stiamo superando anche i 200

Sappi che maggiori sono gli FPS e maggiore sarà la fluidità delle immagini.

Tastiera e mouse

tastiera gaming per postazione

Non dimenticarti della tastiera.

Non vorrai mica accontentarti di una semplice tastiera da ufficio?

Quando devi valutare se una tastiera può andar bene per il videogaming, la prima cosa che dovresti valutare è la facilità di utilizzo.

I tasti dovrebbero essere morbidi e, se gaming-oriented, dovrebbe avere anche delle funzioni incorporate che elevano la tastiera da gioco dalle classiche tastiere di computazione.

Ricorda che esistono due tipi di tastiere gaming:

E per quanto riguarda il mouse?. Anche qui la parola d’ordine dovrebbe essere ergonomia.

Un po’ come per i grafici o i progettisti, anche il gamer professionista dovrebbe possedere un buon mouse da gioco che sia, innanzitutto, comodo da impugnare.

In base alla tipologia di impugnatura (clan grip, palm grip o fingertip) dovresti trovare un mouse che sia confortevole da tenere ben stretto nella mano. Come per la tastiera, anche il mouse gaming-oriented possiede in genere dei tasti “magici” che attivano funzioni molto utili in fase di gioco.

Anche qui, ho realizzato due guide per mostrarti i migliori mouse da gaming:

In linea di massima, se giochi agli MMO ti consiglierei il Razer Naga Epic Chroma, se giocassi agli FPS il buon Corsair Vengeance M65 farebbe al caso tuo, e se fossi un giocatore di RTS punterei su un Razer DeathAdde. Un buon design non guasta mai. Che ne dici di uno stile aggressivo? Allora ti consiglio il Logitech G502 Proteus Core.

Casse da pc

casse postazione gaming

Per quanto riguarda le casse:

La questione è una sola: dei buoni altoparlanti per il gaming devono avere un alto wattaggio e una buona frequenza di risposta.

Più alto è il wattaggio maggiore sarà il volume massimo raggiungibile e maggiore è il gap fra frequenza minima e massima di risposta maggiore sarà il range di frequenze riprodotte dall’altoparlante gaming in questione.

Detto questo, sei pronto per scegliere le casse per la tua postazione gaming. Decidi un budget massimo.

Per un investimento tra i €70 e i €90, le Logitech Z506 siano perfette. Ottimo range di frequenza, che permette ai driver di performare al meglio in qualsiasi tipo di gioco.

Questo significa, in parole povere, che avrai un buon audio pulito sia con videogame tranquilli che con quelli più guerriglieri. Se hai invece un budget superiori ai €90, allora perché non puntare su qualcosa di più figo anche esteticamente?

Le Trust Tytan GXT 658 sono un piccolo gioiello del mercato audio-sonoro. Wattaggio ad alti livelli, considerando che il suo picco è di ben 180 W (per i meno tecnici, è tantissimo), e un design da paura con i led blu che si accendono durante la riproduzione audio. Queste casse sono perfette per i gemer più aggressive.

Per un investimento più sostanzioso, infine, ti consiglio le Razer Leviathan. Ti dico solo che il suo wattaggio è di 60 Watt e la sua risposta di frequenza spazia da 20 a 20000 Hz. Costicchiano, ma ne vale veramente la pena considerando che funzionano anche in modalità senza fili. Parliamone, casse senza fili spaccano a prescindere.

Cable management scrivania: come mantenere in ordine la postazione gaming

Questo è un punto dolente per molti, e probabilmente il più difficile da fare bene.

La regola numero uno per fare un buon lavoro è una: nascondere tutti i cavi a vista.

Ci sono alcuni accessori su Amazon che sono veramente di aiuto, eccone alcuni:

Con questi accessori dovresti riuscire a organizzare i tuoi cavi qualunque sia la tua situazione.

In ogni caso, l’ideale è realizzare un doppio fondo sotto la scrivania, in modo da sistemare li tutti i cavi.

Purtroppo non è una soluzione che tutti riuscirebbero a realizzare, per questo meglio metterci una pezza 😉


Che dici? Hai abbastanza informazioni per scegliere i componenti della tua postazione gaming.

Non ti resta che procedere all’acquisto e montare il tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *