Come pulire il tuo Pc Gaming dalla polvere – Evita ogni problema

Non pulisci il tuo pc da quando l’hai assemblato? male!

Oggi ti spiegherò brevemente quali sono i passaggi da fare per pulire il tuo PC e non danneggiare i tuoi componenti!

Sei pronto? Iniziamo

Pulire il pc dalla polvere: ecco perchè dovresti farlo

Pulire il pc

Ecco innanzitutto l’occorrente:

Se è passato un po’ di tempo dall’ultima pulizia del tuo pc (se ne hai mai fatta una) o se noti repentini e importanti rallentamenti, è il caso di aprire un discorso su come pulire efficacemente il tuo pc.

La polvere, per quanto sottile, può essere cruciale nella performance della macchina, in quanto impedisce la buona circolazione dell’aria e/o delle cariche elettriche tra i diversi componenti interni. In sostanza, una pulitina ogni tanto non fa altro che bene.

TIeni conto che se il tuo pc non dissipa bene il calore, potrebbe accadere il fenomeno di thermal throttling, ovvero rallentamenti dovuti al calore elevato.

Chiaramente potresti risolvere tutto con un buon Dissipatore CPU, ma prima di metter mani al portafogli, vediamo cosa puoi fare!

Che tu abbia un pc fisso o un laptop, questo articolo ti aiuterà a ottenere il meglio dalla pulizia interna!

Pulizia PC fisso: ecco cosa fare!

Togliere la polvere dal pc

Partiamo con i pc fissi.

I componenti da preferire sono l’alimentatore e il dissipatore. Con questo non voglio dire di ignorare completamente le altre aree del computer, bensì di avere un occhio di riguardo su questi due elementi.

Prima di partire, però, assicurati di non essere carico elettrostaticamente. Questa parolona indica l’essere portatori di carica statica. E non pensare di non esserlo, perché dei semplicissimi pantaloni sintetici sono l’ambiente ideale per accumularla.

Mi raccomando, assicurati di esserne privo perché la carica elettrostatica è brutale sui componenti interni di un pc. La conseguenza è di mandare tutto al diavolo e di dover ricomprare l’intera macchina.

Amazon sarà pur felice, ma tu non proprio…. vero?

Ecco come eliminare la carica elettrostatica:

Puoi eliminare la carica elettrostatica semplicemente toccando un componente metallico del tuo pc. Il tuo case andrà benissimo.

Bene, ora che sei immune da questa brutta bestia, puoi passare alla pulizia:

  • Col pennello spolvera le parti esterne del tuo PC
  • Con l’aria compressa togli la polvere dal dissipatore
  • Inietta delicatamente dell’aria tra le alette e le ventole del componente, in modo da togliere qualsiasi granello.
  • Con la pompetta finisci la pulizia, e pulisci anche l’alimentatore

Ben fatto, ora richiudi il case e goditi il tuo pc fresco fresco. Dovrebbe essere tornato (quasi) come nuovo.

Pulire il pc fisso prima e dopo

Pulizia del PC portatile

Se avessi un pc portatile, ho pensato anche a te. Sarà un discorso applicabile anche per gli amanti della mela morsicata.

Inizia a rimuovere le viti, per aprire il tuo laptop.

Il primo consiglio che ti dò, è di smontare tutte le viti e di raccoglierle in una scatola in modo da non perderle.

Dopodiché, rimuovi le varie ram installate.

Ora è il turno dell’hard disk: via!

Mi raccomando, ordine e pulizia: posiziona i vari componenti su di un piano in bella vista, che sia pulito.

Un secondo consiglio è di fare una foto prima di rimuovere dell’altro, così saprai dove installare tutti i componenti che rimuoverai, in fase di re-installazione.

Una volta rimossi i vari componenti, siamo pronti a pulire il nostro notebook.

Munisciti di alcol isopropilico e degli swiffer

Delicatamente, passa un fazzoletto imbevuto di alcol sul processore e sulla GPU.

Ripeti l’operazione sull’heat-sync, il pezzo vicino le ram che serve a dissipare il calore.

Gli altri componenti puliscili con il pennello a setole morbide, in modo da non rovinarli.

Fatto? Bene. Ora rimonta tutto quanto e goditi un laptop molto più veloce e che si surriscalda molto meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *